lunedì 15 novembre 2010

Come scegliere una Chitarra Classica

Il primo passo da compiere è sicuramente quello della scelta della chitarra. Premetto che in questa sede ci occuperemo esclusivamente della scelta di una chitarra classica. 


All'inizio non è mai semplice sapersi orientare tra le offerte del mercato, i consigli degli amici o quelli dell'insegnante; meglio una chitarra di liuteria o una di fabbrica? Meglio la tavola in cedro o quella in abete? E soprattutto, meglio iniziare con una chitarra economica o comprarne una più costosa?



Bene, per iniziare dobbiamo innanzitutto decidere se comprare una chitarra EKO che non costi tanto, oppure optare già su una chitarra di qualità. Le eko sono chitarre ottime per iniziare, la CS 10 è un buon modello, piuttosto comode ma dobbiamo prendere in considerazione anche il fatto che difficilmente potremmo rivenderle. 


Tuttavia io consiglio ugualmente di passare attraverso una chitarra provvisoria, che costi intorno ai 100-200€ come ad esempio possono essere alcuni modelli di Yamaha. Esistono anche chitarre di qualità maggiore come le Alhambra un po' più costose. 


Nei mesi successivi, quando cominceremo ad avere le idee chiare, se non le avevamo sin dall'inizio (ripeto qui si tratta più di una scelta economica che chitarristica), potremo decidere di comprare la nostra brava Chitarra da studio: esistono diversi bellissimi modelli di Ramirez, dalla 1E alla 3E, alcune interessanti Yamaha o Takamine o discrete chitarre di liuteria.


Ma arrivati a questo punto, i consigli di un esperto che ci accompagni durante l'acquisto risultano quasi indispensabili.


Ancora più indispensabile sarà la necessità di PROVARE lo strumento prima di decidere. 


Ricordiamoci che la chitarra non deve, a mio avviso, essere necessariamente "bella", anche se pure l'occhio vuole la sua parte, ma deve avere un suono ricco di colori potente, e ogni nota dev'essere ben bilanciata. Il prezzo di una buona chitarra da studio si aggira intorno ai 1000 - 1500 euro, dai 2000 in su possiamo trovare delle ottime chitarre di liuteria. Ma qui siamo già in ambito professionale.


Di seguito ti riporto alcune indicazioni FONDAMENTALI per capire se una chitarra è di qualità, e diversi dettagli da controllare nel caso decidessi di acquistare una chitarra usata:


  • La tavola armonica non deve presentare segni troppo evidenti. Le spaccature non sono mai una cosa buona in nessuna parte dello strumento, ma dobbiamo tenere a mente che la tavola è la parte più importante della chitarra.
  • Il ponticello dev'essere ben saldato alla tavola; esso non deve essere troppo alto o troppo basso: nel primo caso saresti costretto a forzare troppo la posizione della mano sinistra e il che non è mai una cosa buona; nel secondo caso le corde sbatterebbero e suonando sentiresti grattare.
  • Il manico è importante che sia robusto e ben saldato alla cassa armonica.
  • Suonando tutte le corde verifica che i bassi e le note acute siano ben bilanciate. Una chitarra poco bilanciata la sai riconoscere dal fatto che senti molto di più le note di mezzo, e il suono delle altre si ferma prima.
  • Suona su tutta la tastiera e verifica la ricchezza dei colori, e soprattutto che suonino bene tutte le note.
  • Dai qualche colpetto sulla tavola per accertarti che abbia una buona risonanza. 
  • La vibrazione provocata suonando deve coinvolgere tutta la cassa armonica (tavola, fasce e fondo).
  • Verifica che le corde siano tutte alla stessa altezza e che non ci siano difetti troppo evidenti in nessuna parte dello strumento.
  • Guarda le meccaniche e mettile a confronto con la tua vecchia eko: le meccaniche buone si vedono già ad occhio.

Possiamo dire che queste sono le cose di ordinaria importanza, ma ovviamente se vogliamo entrare nello specifico potremmo scrivere un intero volume sull'argomento.


Spero che queste informazioni ti siano state d'aiuto per capire qualcosa di più, ma ad ogni modo è importante ricordare che ogni chitarra ha un suono che la distingue, come per la voce umana. E per quanto riguarda la comodità, le mani delle persone non sono tutte uguali, e dunque, tolte quelle regole sopra elencate, la chitarra va sempre provata da chi deve fare l'acquisto.


Se sei all'inizio del tuo studio leggi il report qui sotto. Potrebbe esserti utile.











Scarica ora il Tuo Report
"Non puoi iniziare a suonare la Chitarra senza sapere questo!"
E' GRATIS!
Inserisci solo il tuo nome e il tuo indirizzo e-mail!


Special Report

28 commenti:

  1. Ciao Davide, io sono una pianista, ma da sempre sono affascinata dalla chitarra...
    Tralasciando l'aspetto musicale (teoria, solfeggio, ecc.) qual'è la cosa più importante da sapere iniziando a suonare questo strumento?
    Il mio insegnante di piano a questa domanda mi disse "che ci sono tanti tasti; E tu dovrai saperli domare tutti"
    Tu cosa rispondi?
    :-)

    RispondiElimina
  2. Ciao! Bene, proverò a risponderti mettendo a confronto la chitarra col pianoforte che tu già conosci: in entrambi i casi è necessario acquisire una certa coordinazione tra le due mani, ma rispetto al pianoforte, che come saprai è uno strumento che richiede una tecnica di tipo percussivo da parte di tutte e dieci le dita, nella chitarra la mano destra avrà la funzione di "pizzicare" le corde, mentre la sinistra sarà adibita alla pressione dei tasti (se dovessi iniziare lo studio di questo strumento, ti accorgerai quanto sarà soddisfacente riuscire a emettere il tuo primo suono pulito!). Questo è quello che succede a livello standard, senza andare troppo oltre e prendendo come riferimento una persona destrimane.

    Un altro aspetto interessante (e forse la difficoltà maggiore che potresti riscontrare come pianista) è il fatto che sul pianoforte, ogni nota ha un suo unico tasto, e vengono distinti i diesis/bemolle dalle note naturali, mentre nella chitarra ogni nota va "cercata" nella lunghezza di ogni corda.

    Infine, prendendo d'esempio quanto detto dal tuo insegnante, è vero che sul pianoforte è necessario domare tutti i tasti; per cui ti posso dire che sulla chitarra hai molti meno tasti da domare, ma in compenso dovrai domare anche tutte le sei corde :-) In bocca al lupo per i tuoi studi e grazie di esserti iscritta! :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. vincenzo vitale16 ottobre 2013 16:19

      Forse manca ancora un particolare che proprio piccolo non è: il pianoforte prevede che le unghie siano tutte tagliate; mentre la mano destra del chitarrista classico (quasi sempre) è dotata di unghie per poter pizzicare le corde!

      Elimina
    2. Certo Vincenzo. Ti ringrazio per la precisazione

      Elimina
    3. e, particolare non trascurabile, (soprattutto per una ragazza), per prima cosa è necessario fare i calli alle dita della mano sinistra

      Elimina
  3. ...e io che pensavo che il pianoforte fosse un qualcosa di complicatissimo!
    Grazie per le sue parole Maestro, le terrò care.

    RispondiElimina
  4. Ciao sono una ragazza di 15 anni e sono un pò di mesi che ho il desiderio di imparare a suonare la chitarra. I miei mi hanno promesso che me la comprano, solo che non vorrebbero spendere più di 80 euro. Posso trovare delle chitarre con questi prezzi? Se è si quali marche? E qual'è la marca migliore? Grazie in anticipo.

    RispondiElimina
  5. Ciao! Sono molto felice e non posso che darti il benvenuto in questo mondo fantastico! A quella cifra trovi molte chitarre economiche e non c è una marca migliore di un'altra. Rimanendo intorno a quella cifra mi aggirerei sulle Eko che in linea di massima hanno un manico comodo. Regola numero 1 se punti al risparmio: rinuncia pure al bel suono ma non alla comodità della mano sinistra.

    RispondiElimina
  6. Ciao suono la chitarra da qualche anno e la mia insegnante mi ha consigliato di puntare su una chitarra di liuteria...conosci qualche buon liutaio in sardegna?
    grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Senza dubbio Rinaldo Vacca. Vive a Cabras.

      Elimina
  7. Ciao!! Vale la pena comprare una chitarra di liuteria?che cosa guadagni (nel suono,nel timbro...)vorrei dire inoltre che io non devo diplomarmi in chitarra e perciò suonerò solo per hobby...
    insomma vale la pena spendere tutti quei soldi?
    ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao. Premetto che una chitarra non e necessariamente buna perché di liuteria... dipende dal liutaio. Ad ogni modo, 1.000 euro per una buona chitarra sono ben spesi e vale la pena se non altro provare, al di là del tuo scopo se puoi permettertelo.

      Elimina
  8. BUON NATALE E...FELICE ANO NUOVO

    RispondiElimina
  9. Grazie! Auguroni anche a te e a tutti gli amici di ChitarraStudio! :-)

    RispondiElimina
  10. Salve,
    Innanzitutto complimenti per l'ottimo articolo! Vorrei chiederle un consiglio: ho una cuenca c40, il cui suono per me è molto soddisfacente. Ha però un increscioso problema: il manico è storto, cosicché sui tasti alti bisogna imprimere una forte pressione con la mano sinistra per avere un suono che comunque rimane incerto. Secondo lei a quanto ammonterebbe la spesa per la riparazione del manico? La ringrazio.

    RispondiElimina
  11. Ciao, qui in genere ci diamo tutti del tu. :-) Purtroppo il manico storto non è una passeggiata. Il manico non sempre è riparabile e ad ogni modo almeno 100 euro o più te li possono chiedere. Talvolta la soluzione migliore è quella di cambiare il manico ma il prezzo è sempre quello. Vedi tu se può valerne la spesa consultando un bravo liutaio della tua zona. In futuro fai attenzione a tenere sempre la chitarra all'interno della sua custodia (rigida) e lontana da fonti di calore. Se non usi la chitarra per tanto tempo è buona norma smorzare le corde per non sollecitare inutilmente il manico.

    Un caro saluto

    Davide

    RispondiElimina
  12. Salve vorrei iniziare a suonare la chitarra e vorrei una chitarra come quelle che si vedono nei film dove suonano in spiaggia con quel tipo di suono non so se mi spiego, potrebbe aiutarmi?

    RispondiElimina
  13. Ciao, complimenti per l'articolo! Avrei una domanda da porti: mi sapresti indicare una buona chitarra classica sui 300 € ? Mi piacerebbe che la cassa armonica sia in cedro :) secondo la tua pregevole esperienza, quale mi potresti consigliare? Vale la pensa acquistare una chitarra da 300 € in termini di qualità? Non sono iscritto al conservatorio, ma ci tengo a che il suono sia caldo e ben definito.. Le chitarre che ho provato sui 150 € non mi hanno convinto..
    Grazie!

    RispondiElimina
  14. Ciao, grazie per il tuo commento. Prova un Alhambra 3c. E' una buona chitarra, maneggievole e con un bel suono caldo. Ti consiglio comunque di provarla prima di acquistare per vedere se è in linea con il tuo gusto personale.

    RispondiElimina
  15. Ciao, forse ti riferisci a una chitarra acustica. Non è semplice capire a quale tipo di chitarra ti riferisci. Riesci a darmi qualche dettaglio in più, magari indicando la scena di un film che hai visto dove compare quella chitarra?

    RispondiElimina
  16. Ciao, bellissimo articolo. Avrei bisogno di un consiglio. Premettendo che non capisco nulla di chitarre devo fare un regalo..il mio ragazzo suona chitarra e basso (in un gruppo), aveva una santa cruz sg 080 per canticchiare ogni tanto a casa ma si è rotta, vorrei comprargli un'altra chitarra per il suo compleanno però non ho idea su cosa puntare. Avevo visto una Yamaha c40 però come ti dicevo non ne capisco nulla. Diciamo che non vorrei spendere una fortuna, puoi consigliarmi qualcosa. Grazie.

    RispondiElimina
  17. Ciao!!! Vorrei chiedere un consiglio sull'acquisto. Vorrei comprare una chitarra che costi intorno ai 300 €. Ho provato un'Alhambra 3C,una Salvador Cortez ed una Yamaha CG162C. L'Alhambra era un pò rigida da suonare ma produceva un suono potente e abbastanza bello, la Salvador Cortez era un pò più morbida e il suono mi era sembrato simile,la Yamaha invece era molto morbida e comoda da suonare,ma aveva un volume di suono un pò basso... Quindi vorrei chiederti se conosci qualche modello che avesse un suono potente,una tastiera morbida e un costo di + o - 300 €. grazie :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Vittoria, per quella cifra non mi viene in mente nulla. Temo dovresti pensare di spendere qualcosina di più. Altrimenti dirigi l attenzione verso l usato. A volte si trovano buone occasioni.

      Elimina
  18. Ciao! Sono Erica, ho 16 anni e vorrei imparare a suonare la chitarra. Non ne ho mai preso in mano una e non ho proprio idea di come iniziare.. Sapresti consigliarmi una buona chitarra, possibilmente che non costi più di 200 euro. E poi un'altra cosa, è possibile imparare a suonarla a casa, da youtube o da qualche parte, comunque non prendendo un maestro e senza andare ogni settimana a lezione, dato che la scuola mi riempe molto la settimana e non avrei tempo..?
    Grazie mille per il tuo aiuto :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Erica. Puoi puntare su una semplice Eco per iniziare con meno di 100 euro, oppure scegliere una chitarra un po' migliore sempre nel tuo budget, Yamaha o Alhambra. Per imparare i video non sono un granché. Rischi di perdere un sacco di tempo. Se proprio non vuoi prendere lezioni o non puoi permetterti di spendere tanti soldi per un maestro privato, il miglior consiglio che ti posso dare è seguire il corso disponibile sul blog. È studiato per aiutarti a progredire velocemente e suonare la tua musica preferita, senza perdere tempo e soldi dietro a miriade di informazioni contrastanti. Lo trovi a questa pagina http://www.corso-chitarrastudio.com

      Elimina
    2. Grazie mille, mi sei stato molto d'aiuto!

      Elimina

I commenti volgari, offensivi o SPAM non verranno pubblicati.