Desideri un programma personalizzato di Chitarra che ti renda un abile chitarrista a tempo Zero e avere una mappa dettagliata per avere successo con la Chitarra da oggi in avanti? 


Bene, ecco la tua occasione. Trascorrerò un mese intero con te e ti fornirò tutti gli strumenti per suonare la Chitarra al massimo delle tue potenzialità, improvvisare, creare il tuo repertorio musicale e arpeggiare o accompagnare le tue musiche preferite. Leggi le testimonianze di alcuni dei miei allievi e contattami per la tua Prima Sessione Strategica Gratuita. 




Testimonianze


Iniziai lo studio della chitarra classica da solo, ma dopo poco tempo mi ero arenato senza poter progredire. Con le lezioni di Davide Esposito ho conosciuto un supporto allo studio della chitarra e della musica che non immaginavo si potesse avere online! E ho scoperto un maestro capace di coinvolgere anche la mente più pigra e la mano più stanca nel produrre non suoni e sonorità bensì: MUSICA. Non è tardi per riprendere un vecchio progetto o un sogno lasciato nel cassetto per troppo tempo (come ho fatto io). Si può sognare di suonare la chitarra oppure vivere il sogno.

[Gianfranco Iasiello - Ingegnere]




Sono un pasticcere di 50 anni e il mio lavoro mi tiene impegnato parecchio. Ho sempre sognato di saper suonare la chitarra. Due anni fa, grazie alle Lezioni di Chitarra Online di Davide Esposito sono entrato in contatto diretto con un vero professionista. Oggi riesco a suonare i pezzi che ho sempre sognato come "Giochi Proibiti" "La Bourèe", "La Cavatina" e "Feste Lariane".

[Simone Maglia - Pasticcere]








Le Lezioni di Chitarra Online di Davide Esposito sono una vera e propria svolta: oltre a perfezionarti e migliorarti in davvero poco tempo, ti permettono di avere costantemente sotto mano un vero e proprio repertorio da esibire in qualunque momento!

Davide è un professionista e sa cosa ti serve per migliorare davvero! OTTIMO!

[Davide Buonanno - Chitarrista]








Seguito dal Chitarrista classico Davide Esposito, apprendo con facilita tecniche e musica. Con i piccoli accorgimenti e suggerimenti che mi trasmette riesco a migliorarmi giorno per giorno. La professionalità e la capacita di suonare e di insegnare  lo strumento da parte di Davide, sono fuori discussione. Si lavora su tecniche di arpeggi, parte solista ed accordi con la massima tranquillità. Porgo un grosso saluto a tutti, con l'augurio di buone lezioni.

[Stefano Murgia - Vigile del Fuoco]






Allora, iniziamo? Clicca qui sotto e richiedi la Tua Sessione Strategica Gratuita



martedì 7 giugno 2011

Leo Brower (La Habana, 1 marzo 1939)

Questo grande chitarrista e compositore cubano appartiene a quella particolare tipologia di musicista che si può definire davvero completo. Virtuoso della chitarra, si è formato come compositore e direttore d'orchestra. Solo nell'800, ai tempi di Sor e Giuliani i profili di questo genere non dipendevano dall'uso del pianoforte.

Fin dagli inizi della sua carriera, Brower rivela una personalità ricca di istinto, energica e una spiccata intelligenza. 

D'esempio la nota "Danza Caracteristica", travolgente ed equilibrata con un ritmo di grande impatto, anche se ancora dal linguaggio  giovanile. Certamente più matura "Elogio de la Danza" del 1964, la sua opera per chitarra più conosciuta accanto alla nostalgica "Un Dia de Noviembre".

Anche come esecutore si è sempre dimostrato in grado di non cadere nel folclorismo, nonostante l'amore per la sua terra d'origine, e di suscitare una forza d'animo unica nel genere.


Dopo aver conquistato l'America con le sue esibizioni chitarristiche, sbarca in Europa avvicinandosi così ad altre sonorità.Qui inizia a scrivere, diversi concerti per chitarra e orchestra senza abbandonare la musica per chitarra sola. 

A tutt'oggi lo stile di Brower resta inconfondibile e i suoi brani vengono spesso suonati sia tra i dilettanti che tra i professionisti. Questo è dovuto al fatto che egli è sempre riuscito a mantenere fede nella sua personalità toccando comunque diversi generi, dal popolare all'evocativo, dagli studi didattici ai brani tecnicamente più intricati, ma senza mai arrendersi alla mediocrità. 

Negli ultimi anni le sue composizioni hanno preso una forma più poetica e minimalista; come nella ricerca di una maggior comunicatività al pubblico. 

E' infatti a questa fase che appartiene la nota suite a 3 tempi "Decameron Negro" del 1981, ispirata all'omonima raccolta di leggende africane con evidente richiamo al Decamerone di Boccaccio, del tedesco Leo Frobenius.

Allo stesso periodo appartiene l'interessante "Paisaje Cubano con Campanas" (1986) di cui  ti propongo l'ascolto qui sotto. 


Nel video che ti voglio mostrare oggi, per l'appunto "Paisaje Cubano con Campanas", l'interpretazione è quella del noto chitarrista concertista Flavio Cucchi. Vorrei farti notare come Brower sia riuscito a ricreare in poche pagine l'effetto delle campane in lontananza attraverso l'uso di armonici e della tecnica dei legati (taping). 


Il brano non è di semplicissima esecuzione, ma la scrittura è molto pulita e comprensibile; insomma non dovrebbe venirti il mal di testa nell'ascoltarla. :-) Soprattutto nella seconda parte del brano puoi sentire un forte senso del ritmo, che Brower pare averne fatto una caratteristica primaria di tutta la sua storia compositiva.

Quello stesso ritmo che pare essere nato per sposarsi perfettamente con i caldi colori della sua natale terra cubana, così simili a quelli della chitarra, strumento che accompagna il compositore da tutta una vita.


Buon ascolto! :-)



0 note:

Posta un commento

I commenti volgari, offensivi o SPAM non verranno pubblicati.