martedì 26 luglio 2011

Suonare la Chitarra Classica

Davide Esposito
Cosa significa "Suonare la Chitarra Classica?"

A volte, parlando con alcune persone mi accorgo che tanti credono che la chitarra classica abbia un ruolo un po' dilettantistico nella musica. 

Forse questo è dovuto alla collocazione POP di questo strumento, che si presta a un contesto di "scampagnata" nel prato accompagnando le canzoni stonate degli amici davanti a un bicchiere di vino o una birra. E sinceramente io mi diverto molto in questo contesto! :-)


Ma non dobbiamo dimenticarci
che esiste anche un ruolo della chitarra in cui quegli stessi amici che ti seguono sul prato restano ad ascoltarti, mentre la tua chitarra in quel momento è la protagonista della serata. Questo per dire che la chitarra classica può indossare più vesti e sentirsi comunque a suo agio.

Voglio ricordarti che la chitarra, dopo tutto, nasce come strumento nobile, e nell'800 vede il periodo di massimo splendore. Purtroppo con l'avvento di strumenti come il violino e il pianoforte, che meglio si prestano all'orchestra e alle esigenze dell'epoca, la chitarra iniziò un periodo di buio che solo grazie a Segovia riuscì a superare. 

Egli, nell'arco della sua lunga vita, riuscì, grazie alle sue doti, al suo carisma e alla sua intelligenza a convincere i compositori di quel periodo a scrivere musica per chitarra.

Dunque a questo punto, per proseguire nei tempi nostri la missione di Segovia, perchè non far conoscere ulteriormente la magia di questo strumento sotto tutti i suoi aspetti? Effettivamente, con una chitarra classica puoi spaziare dalla musica pop al jazz, dalla musica classica alla musica folk. La chitarra si presta magnificamente nei più svariati contesti.

Detto questo molti mi chiedono: "Suonare la chitarra classica, può essere anche divertente?"

Credo sia una domanda lecita, dato che talvolta esiste la tendenza a dividere chi vuole imparare a suonare qualche accordo per puro divertimento da chi invece vuole diventare un grande chitarrista e suonare come i maestri. Ma io non sento la necessità di questa distinzione.

Ti devo ammettere che quando iniziai a suonare la chitarra, non pensavo affatto di poter/voler raggiungere certi risultati, e ancora oggi non mi sono mai fermato. Continuo ad "imparare", a progredire a migliorare sotto altri aspetti che prima non mi interessava approfondire o semplicemente o a cui non davo importanza. E' proprio questo il bello della musica: una volta che inizi, hai sempre voglia di coltivare quello che impari e col tempo scopri che esiste sempre qualcosa di nuovo.


Tutto puà iniziare per gioco, anzi meglio ancora se è così. In questo caso si apprezzano ancora di più i piccoli progressi. Con l'andare del tempo però, quello che poco prima era puro divertimento, puà trasformarsi in una vera e propria passione e addirittura sfociare nella mania o chissà, magari anche in un'attività lavorativa! :-)


In questo breve report di 12 pagine che ti presento qui sotto "Non puoi iniziare a suonare la Chitarra senza sapere questo", tratto proprio di questo argomento.
  • Come affrontare lo studio della chitarra classica?
  • Qual è il giusto approccio da avere durante lo studio?
  • Quali sono gli argomenti necessari per crescere e migliorare con la chitarra?
  • E' necessario conoscere la musica?
  • E' necessario rivolgersi a un insegnante o si può fare tutto da soli?
  • Come individuare un buon insegnante?


Ora, vuoi iniziare a intraprendere questo viaggio? Allora scarica subito il report "Non puoi iniziare a suonare la Chitarra senza sapere questo". 

Lascia i tuoi dati nel box che trovi qui sotto.












Scarica ora il Tuo Report
"Non puoi iniziare a suonare la Chitarra senza sapere questo!"
E' GRATIS!
Inserisci solo il tuo nome e il tuo indirizzo e-mail!


Special Report

0 note:

Posta un commento

I commenti volgari, offensivi o SPAM non verranno pubblicati.