giovedì 14 dicembre 2017

Arpeggiare la Chitarra: 4 consigli

Ecco 4 consigli per migliorare la tecnica del TREMOLO:

Settimana scorsa si è concluso un sondaggio a cui hanno partecipato molti degli iscritti alla mia newsletter di ChitarraStudio... Forse hai risposto anche tu che stai leggendo in questo momento...
Bè, ho scoperto che il tendine d'achille della maggior parte degli studenti è proprio la mano destra.

Ancor più che la mano sinistra di cui abbiamo abbondantemente parlato. Il che mi fa piacere perchè significa che i programmi Speedita e Turbo-Accordi sono stato molto efficaci :-)

Per la mano destra, il discorso è in realtà più complesso.

Il tremolo in particolare, questa suggestiva tecnica utilizzata in celebri brani musicali come Recuerdos de la Alhambra, consiste nell'alternarsi della diteggiatura p,a,m,i (pollice, che alterna il basso, anulare, medio e indice che suoneranno sulla stessa corda per ricreare la melodia).

La verità è questa...

1. L'Arpeggio:
Non puoi suonare bene il tremolo se non hai raggiunto un buon livello nella tecnica dell'arpeggio.

Ci sono molti modi per esercitarti con l'arpeggio, ma la cosa migliore è seguire metodi che funzionano da SECOLI e hanno sempre generato ottimi chitarristi. Esistono esercizi specifici e studi per la mano destra. Per iniziare va benissimo il Corso base di Chitarra presente nel mio blog o le Lezioni di Sagreras, per poi passare agli Studi melodici di Carcassi (di cui ho appena preparato alcune Video-Lezioni e Audio-Guide avanzate) disponibili entro i primi giorni del 2018.

2. La posizione:
Non mi stancherò mai di ripetere che la posizione è indispensabile sia per l'arpeggio che per il tremolo, che per qualunque altra cosa tu voglia fare con la chitarra.

La difficoltà nell'ottenere un buon tremolo, è proprio nel fatto che il pollice varia continuamente corda e porta a modificare l'impostazione delle altre 3 dita. Per questo è importante allenarsi con la giusta impostazione.


3. La cura delle unghie:
Le unghie sono molto importanti per avere il giusto tocco sulle corde. Ciò significa che devono avere la giusta lunghezza e forma che ti permette di suonare bene ma senza sporcare troppo il suono. Ne ho parlato più volte e trovi un articolo anche su questo

4. Il Tempo:

Ogni nota dev'essere scandita mantenendo la stessa intensità e per di più il tutto a una certa velocità... Impedisci al tuo ego di rincorrere la velocità in tempi non maturi. Suona LENTAMENTE e FORTE fino ad ottenere un suono omogeneo su ogni dito. Solo allora aumenta la velocità gradualmente senza perdere di vista il suono. Possibilmente esercitati col metronomo.

Se segui quest 4 passi metterai il turbo ai tuoi progressi fino ad acquisire la tecnica del tremolo. Ma ricorda, la prima cosa a cui pensare è "L'ARPEGGIO". Il tremolo sarà poi una conseguente evoluzione.
Sulla base di quanto detto, quali sono le tue domande più brucianti? Scrivimi i tuoi dubbi qui sotto e ti risponderò al più presto oppure iscriviti alla newsletter inserendo nome e mail nel form qui a destra per restare aggiornato sulle lezioni di Chitarra!
Buona musica


0 note:

Posta un commento

I commenti volgari, offensivi o SPAM non verranno pubblicati.